venerdì 20 febbraio 2015

Luoghi del cuore della Toscana: La Torre Pannochieschi di Montecastelli Pisano all' 8° posto

Toscana protagonista nel censimento de "I luoghi del cuore" del Fai (Fondo ambiente italiano), La "Torre di Montecastelli" rintra tra le dodici perle della Toscana da salvare. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno votato con il cuore!
 "La Torre dei Pannocchieschi, oggi in rovina e non accessibile, domina con la sua possente struttura il borgo di Montecastelli Pisano (frazione di Castenuovo di val di Cecina) e l'intera valle del Pavone. Il torrione ha forma quadrata, è dotato di base lievemente scarpata e redondone in pietra che la separa dal muro a piombo. L'ingresso è al livello del primo piano e, nella parte superiore, i resti di una bella finestra con arco a tutto sesto fanno supporre l'uso abitativo dei piani alti." Scopri i dettagli sulla scheda del sito "luoghi del cuore".


 

Il resto della classifica ed i vincitori

Per il vincitore bisogna invece uscire di qualche chilometro dai confini regionali: Monterosso al Mare (La Spezia), perla delle Cinque Terre, con il suo convento dei frati cappuccini che ha raccolto 110.341. Ma già al secondo posto la Toscana fa capolino con la Certosa di Calci, Pisa, che ha portato a casa 92.259 voti.

Il Granducato mette dodici "luoghi del cuore" nella classifica dei primi cento: dopo Calci, al settimo posto ci sono le Terme del Corallo di Livorno con30.445 voti; all'undicesimo posto è la volta di Cortona (Arezzo) con il santuario di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio, che ha raccolto il consenso di 22.314 votanti. Sedicesima posizione per le la Pieve di San Martino a Viano (Fivizzano, Massa) con 16.779 voti.

Oltre il ventesimo posto c'è ancora spazio per la Toscana: Fosso Bianco, Bagni di San Filippo  (Castiglione d'Orcia, Siena), 12.980 voti, al posto numero 23, poi si scende in 45esima posizione per l'Orto botanico Pietro Pellegrini di Massa (7.596 voti). Montepulciano, con il torrione della fattoria granducale di Abbadia, è al 66° posto con 5.653 voti.

Prima di arrivare alla centesima posizione ci sono altri scorci di Toscana che hanno raccolto un numero di voti significativo: la Torre di Montecastelli (Castelnuovo Valdicecina, Pisa) con 3.858 voti, la Chiesa di San Pier Maggiore a Pistoia (3.676 voti) e la Fattoria medicea delle Cascine di Tavola al 92° posto con 3.472 voti). Infine la chiesa di Santa Caterina a San Marcello Pistoiese con 3.451 voti (93° posto) e al 100° posto il Circo glaciale Pizzo d'Uccello e Solco di Equi (3.299 voti) a Casola in Lunigiana (Massa).

Davvero singolare che la provincia di Firenze sia praticamente assente. Bisogna scendere al 186° posto per trovare una struttura nel Fiorentino: la ex Manifattura Tabacchi di Firenze con appena  1.668 voti. Poi si scende addirittura al 287° posto con il Castello di Sammezzano a Reggello, con 520 voti.

Il progetto del Fai ha permesso di votare per il censimento da maggio a novembre 2014; sulla base delle preferenze dei partecipanti, ai quali è stato chiesto di indicare quello che ritenevano il proprio luogo del cuore, un luogo cioè al quale fossero legati e che ritenevano necessario proteggere. Sulla base della classifica, il Fai interverrà sui primi tre luoghi sulla base di precisi progetti. Il peogetto è alla settima edizione ed è promosso insieme a Intesa Sanpaolo.
Fonti: la nazione , repubblica