sabato 16 settembre 2017

Bilancio di fine estate

Settembre 2017 Situazione dei nuovi progetti geotermici che minacciano Montecastelli 

  1. Il progetto Mensano che prevede pozzi presso il Podere Qualtra, è un progetto di ricerca accordato dalla Regione. Dopo molti mesi di attesa e nonostante i molti documenti per dimostrare tutte le criticità dell’opera, è stato emesso (aprile 2017) un parere positivo per ciò che riguarda la procedura di VIA (valutazione di impatto ambientale). Al momento dell’effettiva pubblicazione di questo documento, che comunque attendevamo, l’Amministrazione Comunale ha deciso, con il nostro pieno supporto, di predisporre un ricorso al TAR, opponendosi a questa decisione che, in sostanza, dà via libera alla realizzazione del progetto, nonostante i vincoli già previsti dal regolamento urbanistico sull’area di Montecastelli. La pratica è stata affidata dal Sindaco Alberto Ferrini all’Avvocato Michele Greco, che ha depositato nel mese di luglio i documenti necessari al ricorso presso il Tribunale Amministrativo Regionale. Le sue carte sono state accompagnate dalle perizie fornite dal geologo Mauro Chessa e dall’architetto Guido Ferrara. Mentre il ricorso pagato dal Comune è in attesa di udienza, il progetto può ottenere dalla Regione altre autorizzazioni e per questo saremo costantemente impegnati. 
  2. Il progetto Castelnuovo, che prevede la realizzazione di una centrale sperimentale, presso il podere Casa Nova, è una concessione ministeriale. A seguito delle osservazioni compilate per nostro conto dall’Avvocato Greco, con il supporto tecnico dell’Architetto Ferrara, del Dott. Pallsson e della Dott.ssa Dovera, la ditta proponente ha dovuto inviare al Ministero una documentazione integrativa (Maggio 2017). A questa nuova documentazione abbiamo fatto fare delle osservazioni. Tali osservazioni alle integrazioni, così com’è stato fatto per le osservazioni al progetto, sono state predisposte dall’avvocato Greco. In data 27 luglio 2017 abbiamo fatto pervenire al ministero le carte dell’avvocato, corredate dalla perizia geologica di Chessa e da quella paesaggistica di Ferrara. Tutti i documenti sono pubblicati all’indirizzo www.va.ambiente.it (alla voce ‘Castelnuovo’). Solo quest’ultima ‘mossa’ fatta contro la realizzazione della centrale pilota Castelnuovo, l’ammontare delle parcelle dei professionisti è stato di euro 8.300. Le fatture del geologo e dell'architetto si sono rilevate meno impegnative di un primo preventivo di massima.